Quindicinale, Numero 56 - 15 novembre 2017

“Colloqui di Lavoro” in libreria – Milano e Padova

Libri, autori e aziende si confrontano sui temi del lavoro: dal 20 settembre debutta la rassegna di Senza Filtro
COLLOQUI DI LAVORO IN LIBRERIA
Shares

Il titolo della rassegna è provocatorio e necessario, perché è ora di riappropriarci tutti di un senso comune del lavoro. Riappropriarcene parlandone.

Per troppo tempo è stato trattato come un problema, un numero o una statistica: lo hanno fatto tutti, dalla politica ai media. Il suo valore è diventato immateriale e impercettibile se non attraverso qualche equivalenza numerica o economica. E’ tempo di tornare a parlarne con coinvolgimento diverso, con un affetto ormai perso.

Hai un lavoro? e Quanto guadagni? non possono essere le uniche domande da far circolare in questi tempi. Le persone al lavoro vanno rimesse al centro del discorso.

“Colloqui di Lavoro” aiuta a scegliere libri che raccontino il lavoro attraverso una sua quotidianità che possa essere comune a tutti, capaci di farcelo riconoscere anche dove non siamo più abituati a vederlo.

Da settembre, la prima rassegna che porta il tema del lavoro in libreria unendo allo sguardo dell’autore quello delle imprese. Ogni sera un autore diverso sarà affiancato da un manager, imprenditore o libero professionista per offrire al pubblico il maggior numero di sguardi e di spunti.

Introduce Stefania Zolotti, Direttore di Senza Filtro.

 

CALENDARIO DEGLI INCONTRI A MILANO

 

Libreria Centofiori, Piazzale Dateo 5 – Milano

Il mercoledì alle 18.30

20/09, 04/10, 25/10

 

MERCOLEDI’ 20 SETTEMBRE

LAVORARE CON LE PAROLE

Paolo Iabichino, pubblicitario e autore di “Scripta Volant” (Codice Edizioni, 2017)

& Gianluca Morosini (Gestore del Personale di Amazon Italia)

 

MERCOLEDI’ 4 OTTOBRE

LAVORARE SENZA MEDIAZIONI

Antonio Belloni, Esperto di comunicazione e marketing, autore di “Uberization” (Egea, 2017)

& Giovanni Maistrello (Responsabile Commerciale Car2Go Italia)

 

MERCOLEDI’ 25 OTTOBRE

LAVORARE SENZA POSTO FISSO

Cristiano Carriero, Storyteller e autore di “Mobile Working” (Hoepli, 2017)

& Osvaldo Danzi (Presidente di FiordiRisorse)

 

CALENDARIO DEGLI INCONTRI A PADOVA

 

Libreria La Feltrinelli, Via San Francesco 7 – Padova

Il venerdì alle 18.00

22/09, 29/09, 06/10, 20/10, 27/10

 

VENERDì 22 SETTEMBRE

LAVORARE CON LE PAROLE

Paolo Iabichino, pubblicitario e autore di “Scripta Volant” (Codice Edizioni, 2017)

& Massimiliano Franz (Responsabile Comunicazione di Carraro Group)

 

VENERDì 29 SETTEMBRE

LAVORARE SENZA CONFLITTI

Bruno Mastroianni, autore Rai, “La disputa Felice” (Franco Cesati Editore, 2017)

& Andrea Buti (Mediatore)

 

VENERDì 6 OTTOBRE

LAVORARE PER CAMBIARE I MODELLI

Gianluca Spolverato, avvocato e autore di “Il futuro al lavoro” (Guerini Next, 2017)

& Nicola Michelon (Amministratore delegato di Unox)

 

VENERDì 20 OTTOBRE

CERCARE LAVORO E’ UN LAVORO

Walter Passerini, autore di “Tutto Lavoro. Come cercare e conquistare un posto” (Giunti, 2017)

& Luca Vignaga (Responsabile Risorse Umane di Marzotto Group)

 

VENERDì 27 OTTOBRE

LAVORARE NON E’ POESIA 

Fabio Franzin, poeta e autore di Gesti (Puntoacapo, 2015)

& Marco Scippa (Responsabile Risorse Umane di Vitec Group)

 

 

Shares

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Autore
Commenta questo articolo
  • Angelo Metallo

    Bella iniziativa Stefania, Complimenti! Hai ragione, abbiamo bisogno tutti di sentire e di far sentire il lavoro più nostro. Dobbiamo lottare affinché il lavoro ritorni ad essere come una parte bella, gioiosa, una parte che ti aiuta in modo decisivo a farti sentire più realizzato, più connesso con il tuo destino e quindi più felice. Questa cosa può essere sicuramente aiutata se vi affianchiamo la lettura, un’azione che ti aiuta a connetterti con la fantasia, con la storia di qualcuno, con i tuoi desideri, con i tuoi sogni

  • Emanuela Cordani

    Spero che i prossimi incontri in libreria possano essere seguiti anche in streaming, perché con tutta la mia buona volontà, anche stasera non riesco a partecipare. Grazie per quanto potrete fare.