Mauro Berruto
Sportivo, Manager
Puoi trovare l'autore su:

Mauro Berruto

Entrato a far parte del CUS Torino nel periodo degli studi universitari inizia la carriera di allenatore in Serie A2. Fece ritorno nel capoluogo piemontese dopo una parentesi da allenatore in seconda all'Olympiakos di Atene Campione di Grecia e vincitore della Coppa nazionale nel 1998; nel 1999 ottenne la promozione in A2 con il club gialloblù, che nel 2001 si aggiudicò anche la Coppa Italia di categoria. Nello stesso anno fu ingaggiato dalla Copra Piacenza. Nel 2001-02 guidò la squadra emiliana alla promozione in A1 e alla vittoria della Coppa Italia di A2, venendo eletto migliore allenatore della categoria. Nel 2003 fu ingaggiato dalla Unimade Parma ed entrò a far parte dello staff della Nazionale italiana, che accompagnò al vittorioso Europeo del 2003, alla World League del 2004 (secondo posto) e ad Atene, per le Olimpiadi del 2004 (medaglia d'argento). Nel 2004 approdò alla guida della Lube Banca Marche Macerata, con cui vinse una Coppa CEV. Nelle ultime stagioni ha lavorato principalmente all'estero, allenando la Nazionale finlandese e raggiungendo con questa il 4º posto assoluto agli Europei del 2007, disputati a Mosca e San Pietroburgo. L'impresa, migliore prestazione di sempre della Nazionale nordica in una competizione internazionale, gli è valso il titolo di "Coach of the year 2007" in Finlandia; allenò poi il Panathinaikos Athlitikos Omilos, con cui vinse la coppa nazionale greca nel 2008. Il 18 dicembre 2010 viene sottoscritto un contratto che lo lega alla Nazionale italiana fino al 2016. Il 29 luglio 2015, in seguito alle polemiche causata dalla cacciata di 4 atleti della nazionale per non aver rispettato l'orario del rientro in stanza a pochi giorni dall'inizio della World League si dimette da tecnico della nazionale. Ha scritto per Bradipolibri i romanzi Andiamo a Vera Cruz con quattro acca (2005) e Independiente Sporting (2007).

X