- Advertisement - yourgroup
Consigli per un corretto utilizzo dei Social ad agosto

Consigli per un corretto utilizzo dei Social ad agosto

Per chi lavora sul web, la pausa estiva rappresenta un momento di opportunità da non perdere

Come ogni anno, con l’avvicinarsi dell’estate, non possiamo fare a meno di ascoltare in televisione e di leggere sui quotidiani che è importante bere molta acqua e non uscire di casa nelle ore più calde. Nessuno però ci dice come gestire le attività sui Social Network durante le vacanze estive. Proviamo quindi a colmare questo vuoto informativo rispondendo a domande come “È giusto fermare le attività sui Social Network ad Agosto?” oppure “È meglio lasciare il nostro pubblico un po’ in pace ad Agosto?” o ancora “Se scrivo ad Agosto, qualcuno mi leggerà o perdo solo tempo?”.

Strumenti e strategie per gestire il lavoro estivo di web marketing

Grazie a smartphone e tablet, compagni di vacanza ed in molti casi nostre estensioni anche sotto l’ombrellone (e, in documentate occasioni, anche in acqua!), il nostro pubblico è connesso, come al solito, quasi sempre. Quindi interrompere le comunicazioni all’improvviso per tutto il mese di agosto è una prassi sbagliata. È ovvio però che se vogliamo essere letti e se il nostro obiettivo è quello di far interagire le persone con noi, dobbiamo rielaborare il piano editoriale per adattarlo al nuovo contesto.

Riadattare la content curation ad agosto

L’attenzione del lettore ad agosto è infatti notevolmente ridotta proprio perché, dopotutto, è in vacanza. Vuole restare in contatto con il quotidiano ma anche provare a rilassarsi un po’. Il consiglio è quindi quello di scrivere trattando argomenti più leggeri o di puntare a notizie simpatiche, divertenti ma utili. Essere presenti nello stream dei Social Network, senza sparire, è fondamentale per restare in contatto con il nostro pubblico. Pubblicare però notizie più leggere è quasi obbligatorio.

Presidiare gli orari di maggiore attenzione del proprio pubblico

Chiarito quindi che non possiamo andare in vacanza ma che dobbiamo presidiare i Social anche ad agosto con argomenti più “estivi”, cerchiamo di capire quali sono gli orari in cui scrivere, condividere ed in generale interagire. Se durante l’anno avevamo ben chiari gli orari in cui era possibile ottenere il maggior coinvolgimento con il nostro pubblico, d’estate cambia tutto. Dobbiamo considerare delle finestre temporali molto più ridotte oltre che una soglia di attenzione molto più bassa. Proviamo a pubblicare ad esempio tra la colazione e la discesa a mare o tra i pranzo e il riposo post prandiale. Come al solito non esiste una ricetta perfetta ma il miglior consiglio in assoluto è quello di testare. Prova diversi orari in diversi giorni e verifica quale sia quello più adatto al tuo pubblico.

Post: pubblicare manualmente o programmare?

Se proprio non puoi farne a meno e vuoi comunque andare in vacanza anche tu, non c’è problema. Esistono dei tools in grado di programmare (o schedulare, italianizzando la parole inglese schedule) la pubblicazione sui diversi Social. In questo modo, mentre sei in spiaggia a prendere il sole, i tuoi post verranno pubblicati senza interruzioni. Ti consiglio, tra i tanti tools che troverai facendo delle ricerche su Google, Buffer, molto semplice da usare, ti permette di configurare diversi account e ti fornisce delle statistiche sull’interazione degli utenti con i tuoi post. È un tool online, quindi non devi istallare nulla e puoi gestirlo (essendo anche app) anche da smartphone e da tablet. Esiste anche una versione completamente free.

In conclusione, l’estate può essere un buon momento per interagire con il tuo pubblico anche perché il numero di post (ad eccezione di foto di persone al mare) è notevolmente minore, offrendoti la possibilità di avere più “spazio” per essere letto. Come vedi, ciò che per alcuni può essere superfluo – presidiare i Social ad agosto- per altri, come te, può essere una buona occasione di visibilità.