- Advertisement -
Carlo Petrini, presidente Slow Food: “Dietro il Ministero per la Transizione ecologica c’è il nulla”

Carlo Petrini, presidente Slow Food: “Dietro il Ministero per la Transizione ecologica c’è il nulla”

Il fondatore di Slow Food, in un'intervista esclusiva a SenzaFiltro, commenta lo stato dell'arte di sostenibilità e ambiente in Italia: l'unico cambiamento possibile è quello che avviene dal basso, tra gli interpreti individuali dei territori.

“Si parla tanto del Ministero della Transizione ecologica, affidato a un ministro-tecnico. Per ora è soltanto un nome nuovo, scelto per far credere che sapremo spendere i fondi europei destinati alla ripresa dopo la pandemia. Purtroppo dietro, a livello politico, c’è il nulla: mancano del tutto un pensiero, un’elaborazione, qualcosa che vada al di là dell’aria fritta”.

Non usa mezzi termini il presidente internazionale e fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, mentre con SenzaFiltro discute del presente e del futuro, dopo più di un anno di emergenza sanitaria mondiale.

Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images for Slow Food Terra Madre

Carlo Petrini, Slow Food: “Con il nuovo ministero la politica vuole apparire credibile per accedere alle risorse europee”

Langarolo doc, nato a Bra (Cuneo) nel 1949, detto Carlin, Petrini oggi è tra le personalità più influenti a livello globale, tanto che già nel 2008 è stato l’unico italiano inserito dal quotidiano inglese The Guardian tra le cinquanta persone che “potrebbero salvare il pianeta”. Con lui si confrontano e dialogano molti potenti della Terra. Parla anche con papa Francesco, che lo ha definito un “agnostico pio”, perché è mosso da “un atteggiamento nobile”, quello della “pietà per la natura”.

Oggi Slow Food, nata nel 1986 come ArciGola (in seno all’associazionismo di sinistra), è divenuta internazionale nel 1989 e ha radici in 160 Paesi (con oltre 1 milione di attivisti, di cui 24.000 soci in Italia). Da allora il suo cuore batte a Bra, dove è stata tenuta a battesimo. È sempre in prima linea: nella difesa del cibo “buono, pulito e giusto” (slogan che ne riass…