- Advertisement -
Piccoli comuni terremotati, grandi medici di base

Piccoli comuni terremotati, grandi medici di base

Un medico di base di un paesino delle Marche colpito dal sisma del 2016 racconta il ruolo sanitario e sociale della medicina generale, nei piccoli comuni e non solo.

Giancarlo Giorgetti, deputato della Lega, durante un meeting a Rimini ha dichiarato: “Nei prossimi cinque anni mancheranno 45.000 medici di base, ma chi va più dal medico di base, senza offesa per i professionisti qui presenti. Nel mio piccolo paese vanno a farsi fare la ricetta medica, ma chi ha almeno cinquant’anni va su Internet e cerca lo specialista. Il mondo in cui ci si fidava del medico è finito”.

Servono ancora i medici di famiglia? Oppure gli italiani si rivolgono direttamente agli specialisti, bypassando la medicina generale? Secondo i dati Istat del 2017, in media il 74% delle persone da 15 anni in poi (e il 90,9% degli ultrasessantacinquenni) ha richiesto la prestazione dal medico di famiglia con una media di 1,2 contatti l’anno.

La medicina territoriale è l’occasione per potenziare i servizi presso i piccoli comuni soprattutto montani. La salute nelle aree interne è un tema che definisce due percorsi: sanitario e socioassistenziale. Quindi saranno necessari presidi di cura e misure volte a contrastare il calo demografico, con la conseguente crescita degli indici di invecchiamento.

Italo Paolini è medico di medicina generale da trent’anni. Il comune dove lavora è lo stesso della sua nascita e residenza, Arquata del Tronto. Arquata si trova in provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche, ed è tra i comuni più duramente colpiti dal sisma del 2016.

Italo Paolini, Il dottore di Arquata del Tronto

Il dottor Paolini ha affrontato con responsabilità il suo ruolo in un territorio che aveva perduto ogni punto di riferimento. Un vero e proprio sostegno medico e morale nel mezzo di una devastazione. Ha prestato servizio dapprima in una struttura d’emergenza, un container, e successivamente presso il Poliambulatorio donato da Medici con l’Africa Cuamm.

Insieme al dottor Paolini, cerchiamo di indagare sulla figura del medico di medicina generale nei piccoli comuni e su quanto possa diventare fondamentale la sua presenza.

“I medici di base smistano venti volte il numero di pazienti dei pronto soccorso”

Spiega il dottor Paolini: “La pandemia che stiamo vivendo ha dimostrato, in tutta evidenza, l’importanza del medico di famiglia. Le regioni nelle quali la medicina territoriale ha funzionato meno sono state quelle più in difficoltà, vedi la Lombardia. Ric…