- Advertisement -
Alla ricerca dei camerieri (e della dignità) perduti

Alla ricerca dei camerieri (e della dignità) perduti

Basterebbe andare al Centro per l’Impiego per smontare la retorica dei lavoratori che non si trovano. Ma il rischio per giornalisti, imprenditori e associazioni di categoria sarebbe troppo alto. Più comodo dare colpa al RdC.

La Saga degli imprenditori che non trovano collaboratori non è storia nuova. Se durante la stagione autunno-inverno a lamentarsi sono gli industriali che non trovano personale specializzato per le aziende di produzione, da un paio di anni siamo riusciti a dare vita anche alla Collezione primavera – estate, grazie agli operatori turistici (ristoratori, albergatori e proprietari di stabilimenti balneari) che dichiarano di non trovare camerieri, bagnini, cuochi e personale stagionale in genere.

Senza tornare per l’ennesima volta sul tema di coloro – presidenti della Associazioni di Categoria in testa (a loro volta imprenditori di aziende alcune molto in vista, che oltre ad esporsi a favore dei propri associati si espongono anche a titolo personale), rimandiamo a questo articolo in cui, con un fact checking elementare abbiamo dimostrato che a fronte di tante lamentele non esiste mai – e sottolineo mai – una sola ricerca di personale né all’interno dei loro siti (li chiamiamo così per decenza), né su alcuna piattaforma di recruiting, né tantomeno sulle pagine linkedin delle loro aziende, rivelando la totale inconsistenza di dichiarazioni che fanno sospettare intenzioni puramente pubblicitarie e spesso e volentieri banalmente politiche.

Ma di offerte di lavoro, nemmeno l’ombra.

Se non trovi dipendenti puoi sempre rivolgerti al Centro per l’Impiego.

Partiamo dalle basi: se il tuo livello di digitalizzazione nel 2021 è tale che non ti consente di avere un sito internet in cui inserire una pagina “lavora con noi”, se la tua pagina facebook sotto la gestione del cuginetto millennial totalizza poco più di 40 follower, se sei totalmente all’oscuro che negli ultimi 20 anni le società interinali divenute poi agenzie per il lavoro sono lì esattamente per cercarti qualcuno che venga a lavorare con te (ma anche queste, vanno pagate…), se sei totalmente all’oscuro dell’esistenza di portali dedicati al recruiting, esiste comunque un sistema 0.2 che può venirti incontro: si chiama “Centro per l’Impiego”.

Al Centro per l’impiego ci si può rivolgere gratuitamente, si dichiara che tipo di figure si sta cercando, quanto si inten…